Come investire piccole somme di denaro

Non sono qui per dirti dove investire i tuoi soldi, ne tantomeno raccomandarti una lista di titoli da comprare. Ma quello che posso raccontarti è “come investire” il tuo denaro, la dinamica dell’investire piccole somme, e perchè no, grandi e medie quantità di denaro.

Di quanti soldi hai bisogno?

L’importo minimo che ti suggerisco per iniziare ad investire nel mercato azionario è di € 500.

Perchè 500 Euro?

investire piccole somme

Tutto si riduce ai costi. Le tariffe minime di intermediazione praticate dalle banche (italiane) online più economiche sono all’incirca tra € 5 e € 30 per transazione.

Per far capire quanto importante è l’impatto degli oneri sull’acquisto di un fondo comune facciamo un semplice esempio.

Ammettiamo di avere un investimento di € 10.000 in crescita dell’8% annuo contro una crescita al 5,5% annuo. La differenza del 2,5% è l’ammontare medio degli oneri di un fondo comune per anno.

Anni 8% 5,5% Differenza
1 €10.800 €10.550 €250
10 €21.600 €17.100 €4.500
30 €100.600 €49.800 €50.800
50 €469.000 €145.400 €323.600

Come puoi vedere, dopo il primo anno, la differenza (il costo per te) è un semplice € 250. Ma dopo 30 anni, quasi la metà del tuo investimento è stato eroso dagli oneri.

E dopo mezzo secolo, il 2,5% per spese annue costerà quasi 325 mila euro!

Quindi, a causa delle spese dei fondi comuni posso già darti la mia preferenza per gli ETF che replicano un indice: hanno semplicemente costi più bassi.

Per quanto riguarda il suggerimento dei 500 euro minimo per iniziare ad investire, e perché ho scelto quel particolare valore, ci sono 3 fattori in gioco:

  1. E’ semplicemente appassionante iniziare ad investire nel mercato azionario (non necessariamente italiano), cosa che credo tutti dovrebbero fare. In realtà, se sei un lavoratore dipendente, avrai già un fondo pensione, e la stragrande maggioranza dei fondi investono il tuo denaro nel mercato azionario. Iniziare a gestire da soli (magari con la supervisione di un consulente indipendente), credo sia un importante passo avanti.
  2. Il mercato azionario è stato, storicamente, l’asset di investimento migliore negli ultimi 30 anni. Si parla di un 11% medio che nessun conto di risparmio ha mai fruttato.
  3. L’acquisto di 500 di azioni ti costerà, in commissioni di intermediazione, circa il 4% della somma investita. Il costo ideale del tuo portafoglio di investimento dovrebbe essere di un 2% massimo, ma per la tua prima esperienza nel mercato azionario, 4% è accettabile. Oltre il 4% si può parlare di costo iniziale troppo elevato.

Come investire € 500?

Una volta rotto il salvadanaio e raccimolato i tuoi € 500, invece di acquistare un DVD o giochi per la Wii, scegli di investire in un ETF che replica un indice come l’americano SPDR S&P 500 (simbolo SPY) o l’australiano S&P/ASX 200 ETF (simbolo EWA). Sono quotati in dollari, ma ricordi la storia dell’11% negli ultimi 30 anni?

investire piccole somme

Se si dispone di più di € 500, allora si può iniziare a parlare di diversificazione per il tuo portafoglio, pensa che l’S&P 500 è composto da 500 aziende, mentre per l’indice australiano si parla di oltre 200 aziende!

Disponi di oltre € 1.000?

In tal caso rimani sintonizzato perchè nel prossimo contributo ti parlerò del portafoglio derivati di imparare-trading.it e sono sicuro che ciò di cui voglio parlarti ti incuriosirà molto.

Massimo

Commenta anche tu!

commenti

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.