Il prezzo del Bitcoin potrebbe raggiungere $750K – $1M entro il 2026, secondo Arthur Hayes

Il prezzo del Bitcoin potrebbe raggiungere $750K – $1M entro il 2026, secondo Arthur Hayes
Bitcoin

Il mondo delle criptovalute è notoriamente noto per le sue previsioni audaci e spesso esagerate. Tuttavia, quando una figura così influente come Arthur Hayes, il fondatore di BitMEX, fa una previsione, è difficile ignorarla.

Recentemente, Hayes ha rivelato in un’intervista con Tom Bilyeu su Impact Theory la sua previsione che il prezzo del Bitcoin raggiungerà una cifra compresa tra $750.000 e $1 milione entro il 2026. Ma come è arrivato a questa conclusione?

Hayes è un uomo di grande esperienza nel settore e crede fermamente che ci sarà una crisi finanziaria significativa entro la fine del decennio, paragonabile o addirittura peggiore della Grande Depressione. Tuttavia, prima di questo crollo, prevede un mercato toro senza precedenti in vari settori, tra cui azioni, immobili, criptovalute e arte.

La ragione dietro questa previsione? Hayes critica duramente la risposta quasi scontata del governo degli Stati Uniti ad ogni crisi economica: l’intervento con piani di salvataggio. Secondo lui, questa tendenza ha creato un ciclo infinito di stampa di denaro da parte delle banche centrali, portando all’inflazione e impedendo all’economia di seguire i cicli naturali di crescita e correzione.

Hayes sottolinea anche il crescente debito governativo e l’inflazione fuori controllo come fattori chiave che sosterranno la crescita del Bitcoin. Afferma che l’unico modo per affrontare questi problemi è attraverso la continua emissione di moneta, che, sebbene possa portare a mercati toro, ha come conseguenza un’alta inflazione.

Bitcoin: Hayes crede che il sistema bancario sia insolvente

Con $7,75 trilioni di debito da rifinanziare entro il 2026 e l’inversione della curva dei rendimenti dei titoli di Stato USA, Hayes ritiene che il sistema bancario USA sia funzionalmente insolvente. Questa situazione, combinata con il fatto che banche come Cina e Giappone non stanno più acquistando debito USA come una volta, potrebbe ulteriormente peggiorare la situazione.

Nonostante queste previsioni apparentemente cupe sull’economia globale e statunitense, Hayes rimane ottimista riguardo al Bitcoin. Prevede che il Bitcoin continuerà a oscillare tra $25.000 e $30.000 quest’anno. Con l’approvazione di un fondo negoziato in borsa (ETF) basato sul Bitcoin negli Stati Uniti, in Europa e forse anche a Hong Kong, insieme all’evento di dimezzamento, il prezzo potrebbe raggiungere un nuovo massimo storico di $70.000 nel giugno o luglio del 2024.

In conclusione, mentre le previsioni di Hayes possono sembrare audaci, non possiamo ignorarle. Con le crescenti preoccupazioni riguardo all’economia globale e la sempre più popolare adozione delle criptovalute come alternativa agli investimenti tradizionali, il futuro del Bitcoin sembra essere molto promettente. Tuttavia, come con qualsiasi investimento, è essenziale fare una ricerca accurata e consultare un consulente finanziario prima di prendere decisioni importanti.