Site icon Imparare Trading

La sfida legale più grande di Disney: difendere un impero da 40 miliardi di dollari contro DeSantis

Disney

Disney

In un confronto che ha luogo sia nelle aule dei tribunali che sotto i riflettori politici, il colosso dell’intrattenimento Disney si scontra con il governatore della Florida, Ron DeSantis, in una battaglia senza precedenti per il controllo dell’immensa area di divertimento nel centro della Florida. Ciò che dà a Disney un vantaggio determinante? Il suo impatto economico che si avvicina a una cifra incredibile di 40,3 miliardi di dollari. Questo potere economico risuona in tutto lo stato ed è ora al centro di una battaglia legale senza precedenti.

Secondo uno studio commissionato da Disney e condotto da Oxford Economics, l’azienda ha generato ben 263.000 posti di lavoro in Florida, oltre tre volte il numero di dipendenti diretti impiegati a Walt Disney World. Questo dominio economico non si limita solamente ai dipendenti diretti di Disney, ma coinvolge anche l’indotto, come la catena di approvvigionamento e le spese dei dipendenti. È come se si creasse un’eco finanziaria che si diffonde in tutto lo stato come per magia.

Nonostante i 82.000 lavoratori impiegati direttamente da Disney in Florida, il suo impatto si estende molto oltre. Disney Cruise Line a Port Canaveral, Fort Lauderdale e Miami, così come un resort a Vero Beach, contribuiscono in modo significativo all’economia della regione. Nel cuore della Florida centrale, Disney è responsabile direttamente di uno su otto posti di lavoro e ogni impiego diretto supporta ulteriori 1,7 posti di lavoro in tutto lo stato, secondo quanto riportato da Oxford Economics.

Tuttavia, è importante notare che questo studio si riferisce a un periodo precedente alla presa di controllo di Disney World da parte di DeSantis e dei suoi nominati. Questa mossa è avvenuta in seguito alla pubblica opposizione di Disney a una legge statale che proibisce l’insegnamento di argomenti legati alla sessualità e all’identità di genere nelle prime classi scolastiche. Una legge che DeSantis sostiene con fermezza, essendo lui stesso in corsa per ottenere la nomination presidenziale del GOP nel 2024.

Disney ha annunciato che pianifica un ulteriore investimento di 17 miliardi di dollari nella Florida centrale nei prossimi dieci anni, il che potrebbe comportare l’aggiunta di altri 13.000 posti di lavoro. Tuttavia, l’azienda ha dimostrato anche una volontà di ridurre gli investimenti nello stato del sole. Ad esempio, quest’anno Disney ha annullato i piani di trasferire 2.000 dipendenti dalla California meridionale per lavorare nella tecnologia digitale, nella finanza e nello sviluppo di prodotti, un investimento che era stimato in 1 miliardo di dollari.

Nonostante i quattro parchi tematici, oltre 25 hotel, due parchi acquatici e una zona commerciale e ristorante su un vastissimo territorio di 10.117 ettari, Disney sta combattendo in tribunale con DeSantis e i suoi nominati, sia a livello federale che statale, per il controllo del distretto che governa Disney World.

Il distretto, precedentemente noto come Reedy Creek Improvement District, è stato ribattezzato Central Florida Tourism Oversight District dopo che i nominati di DeSantis ne hanno preso il controllo.

Exit mobile version