Londra vs New York: la corsa alla supremazia finanziaria globale

Londra vs New York: la corsa alla supremazia finanziaria globale
Londra

Londra sta riacquistando il suo status di centro finanziario globale, avvicinandosi sempre di più a New York, mentre molti contendenti europei come Francoforte e Parigi restano molto indietro.

In una classifica annuale dei centri finanziari globali, New York si è aggiudicata il primo posto per il quinto anno consecutivo. Tuttavia, il risveglio della capitale britannica negli ultimi anni ha ridotto il divario tra le due metropoli.

Dal 2018, quando New York ha superato Londra, la capitale del Regno Unito ha cercato di riconquistare la sua posizione di vertice. Nell’ultima classifica, il settore finanziario di Londra ha fatto significativi progressi, e ora si trova a dover affrontare una feroce concorrenza da parte di altri mercati asiatici in crescita, come Singapore e Hong Kong.

San Francisco si è guadagnata un posto tra i primi cinque centri finanziari a livello globale, dimostrando il dominio delle città americane nel settore finanziario. Nel frattempo, Francoforte e Parigi, città europee che un tempo ambivano a superare Londra, si trovano rispettivamente al 14º e 15º posto.

Londra ha tutto per sfidare Ny

Ginevra, una città in Svizzera che, come Londra, non fa parte dell’Unione Europea, è l’unica altra città europea ad entrare tra le prime dieci.

Le ultime classifiche, pubblicate da Z/Yen e il China Development Institute nel Global Financial Centres Index, mettono in discussione le affermazioni secondo cui il potere finanziario di Londra si è affievolito dopo la Brexit.

Questa notizia è un segnale di fiducia nel posizionamento finanziario di Londra, nonostante le preoccupazioni sollevate da una serie di acquisizioni estere e decisioni di aziende, tra cui la società britannica di progettazione di chip Arm, di quotarsi al New York Stock Exchange anziché a Londra.

David Schwimmer, CEO del London Stock Exchange Group, ha recentemente respinto il pessimismo che circonda il settore finanziario di Londra come esagerato, affermando che ogni commento negativo sulla forza finanziaria di Londra è diventato un “clickbait”.

Quali le prospettive future

In risposta alle ultime classifiche, David Buik, consulente di Aquis Exchange, ha espresso che non sorprende che Londra occupi la seconda posizione, subito dietro New York. Ha evidenziato la posizione unica della città britannica come centro del fuso orario globale, ospitando i migliori avvocati e commercialisti a livello mondiale.

Buik ha anche osservato che, sebbene le operazioni di offerta pubblica iniziale (IPO) siano state relativamente lente quest’anno a causa della mancanza di accordi, la capitale inglese eccelle nel trading di cambio e derivati, superando la maggior parte degli altri centri finanziari.

Tuttavia, ha sottolineato che la principale concorrenza di Londra proviene da New York e dall’Estremo Oriente. Al contrario, i centri finanziari europei non sono riusciti a rappresentare una sfida significativa per il potere finanziario di Londra.

Il Global Financial Centres Index classifica le città in tutto il mondo in base a vari fattori, tra cui l’ambiente normativo, l’integrità del sistema legale, le normative fiscali, l’infrastruttura dei trasporti, le condizioni economiche e la disponibilità di capitali. New York ha mantenuto la sua posizione al vertice con un punteggio di 763, in aumento di tre punti rispetto all’anno precedente, mentre la capitale inglese ha guadagnato 13 punti raggiungendo un punteggio di 744.